Wilfred R. Bion

WILFRED RUPRECHT BION, uno dei massimi teorici della psicoanalisi, nacque nel 1897 a Muttra, nelle Province Unite dell'India, dove la sua famiglia di funzionari coloniali risiedeva da molte generazioni. All'età di otto anni venne mandato in collegio in Inghilterra, e in India non tornò mai più, conservando però per sempre un forte attaccamento per il paese in cui era nato. Finita la scuola superiore, si arruolò come allievo uffciale carrista, combatté nelle Fiandre durante l'ultimo anno della Grande Guerra e fu decorato al valore militare. Dopo la guerra, si laureò in storia all'Università di Oxford, insegnò per un breve periodo, e si laureò in medicina all'Università di Londra. Solo allora iniziò a interessarsi di psicoterapia, frequentando la Tavistock Clinic a partire dal 1932. Nel 1938 intraprese un'analisi con John Rickman, interrotta dallo scoppio della seconda guerra mondiale, durante la quale lavorò, a fianco di Rickman, all'ospedale militare di Northfield. Nel 1945 Bion intraprese un'analisi con Melanie Klein e divenne rapidamente figura di spicco nella Società Psicoanalitica Britannica (Direttore della Clinica Psicoanalitica londinese dal 1956 al 1962 e Presidente della Società dal 1962 al 1965). Si trasferì a Los Angeles nel 1968 e tornò in Inghilterra pochi mesi prima di morire, nel novembre del 1979.

in catalogo

A RICORDO DI TUTTI I MIEI PECCATI

L'altra faccia del genio (Lettere 1951-1979)

Psiche e coscienza

LA LUNGA ATTESA

Autobiografia 1897-1919

Psiche e coscienza

RIFLETTENDOCI MEGLIO

a cura di Loredana Micati e Luciana Zecca

Psiche e coscienza